Hotel Residence Adria

Rodi Garganico

Rodi Garganico adagiato su un piccolo promontorio della costa settentrionale è circondato da agrumeti nascosti alla vista, ma rilevati da un intenso profumo di zagare. Infatti è la piccola capitale degli agrumi garganici, o meglio il giardino del Gargano. E’ circondata da cielo e mare, ad est è un continuo succedersi di arenili di fine sabbia dorata, mentre ad ovest troviamo una lunga serie di dune sabbiose fino al Lido del Sole, moderno centro turistico.

Rodi era racchiusa da imponenti mura, di cui restano ancora tracce. Vi sono testimonianze anche di insediamenti preistorici nelle campagne di Punta Cucchiara, S. Lucia.

Alcuni l’hanno identificata con Uria Garganica.

Ha conservato il centro storico che si affaccia sul mare: le case molto strette fra loro, si sviluppano in alto quasi sovrapponendosi le une alle altre.

Rodi in questi ultimi anni è diventato uno fra i primi centri turistici del Gargano.
Fra i monumenti si possono ammirare il Campanile della Chiesa di S. Nicola di Mira, costruzione comacina di stile romanico; una miracolosa e pregevole “Tavola” della Madonna della Libera che si venera ne Santuario a lei dedicata. La tradizione dice sia giunta da Bisanzio nel 1453 su una nave veneziana, dopo l’incendio di Costantinopoli ad opera di Maometto II.

Inoltre il castello aragonese e la chiesa medioevale di S. Barbara, restaurata nel 1645.
Rodi pur essendo un affermato centro balneare, conserva con amore le tradizioni del luogo.
La festa più importante è in onore di Maria SS. Della Libera e di San Cristoro che si svolge nei giorni 1-2-3 luglio, un’altra festa importante è quella di San Rocco , il 20 di agosto, le statue di questi santi vengono portate in precessione lungo le vie del paese addobbate con le particolari luminarie e dove si possono ammirare cornicioni e ricchi portali in pietra lavorata. Per finire vengono incendiati sul mare fantastici fuochi d’artificio.
Per tutto luglio e agosto l’Amministrazione comunale organizza Rodi Estate con spettacoli musicali, spettacoli teatrali, proiezioni di fimls, concerti, mostre e sagre.
Manifestazioni culturali e folcloristiche si avvicendano durante tutto l’anno: il Carnevale Rodiano con sfilate di carri allegorici, la sagra delle arance , a maggio, durante la quale in mezzo a bancarelle allestite con gli agrumi, si possono assaporare dolci, marmellate e liquori fatti con questi frutti profumati.

PORTO DI RODI GARGANICO
Il 25 luglio 2009 è stato inaugurato il porto Marina di Rodi Garganico”Maria SS.della Libera”. Per tutti gli appassionati del mare è stato un giorno molto importante, perché ha inaugurato una nuova realtà destinanta a valorizzare, attraverso il turismo nautico un territorio tra i più belli del Mediterraneo, in un susseguirsi di calette, baie a stapiombo sul mare a far da contorno al Parco Nazionale del Gargano e allo splendido Arcipelago delle Isole Tremiti.
Questo porto ha lanciato un ponte verso l’Adriatico infatti è il punto più vicino alle isole della Croazia, infatti l’isola di Pelagosa dista solo 30 miglia, Lastovo e Korcula sono a 62 e 69 miglia, ed è anche una passerella verso le Tremiti (18 miglia), raggiungerle è una vera passeggiata.
Questo porto è un vero successo commerciale, dimostrato dalle numerose prenotazioni per i prossimi mesi, oltre al gradimento dei diportisti provenienti da tutta Italia e dal Nord Europa che attraverso l’acquisto di un ormeggio lo hanno scelto come base stanziale per la propria barca.
Dalla piazzetta del porto si offre allo spettatore un punto di vista particolarmente panoramico da cui è possibile scorgere quasi 30 km di costa garganica, da Peschici a Torre Mileto.
I posti barca sono poco meno di 400; la superficie è di 90.000 mq; lo specchio d’acqua di 29.000 mq. La lunghezza del molo sopraflutto di 535 metri, mentre quella del molo sottoflutto supera di poco i 300 metri.
L’edificio per i servizi ha una superficie di 1000 metri. Il tipo di ormeggio prevede l’attacco in banchina e sui pontili galleggianti con impiego di corpi morti, 1 per ciascuna imbarcazione di dimensione inferiore a 10 metri e 2 per quelle di lunghezza superiore.
Per quanto riguarda il bacino di ormeggio, la sua profondità è stata fissata a meno 3 e mezzo, tale da consentire l’ingresso a quasi tutte le barche sia a vela che a motore.
Sulla piazzola di banchina è stata anche realizzata un’area attrezzata dove si trovano i locali per bar, ristoranti, locali commerciali, negozi, officine, servizi igienici, uffici. Altra superficie è destinata a rimessaggio e riparazioni imbarcazioni.

Questo porto realizzato secondo i criteri della bioarchitettura si caratterizza per l’uso delle tecnologie più moderne come wi-fi, la videosorveglianza e l’offerta di servizi di livello in grado di soddisfare anche gli armatori più esigenti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi